Home

Il Coordinamento “Villa Zeri Aperta”, composto da Ecobaleno APS e dal Comitato di Casali, in accordo con il Comune di Mentana, con la Fondazione Zeri e con l’Università di Bologna “Alma Mater Studiorum”, ha elaborato VZA⁵ Community Hub: progetto per il recupero dei locali e dei terreni della Villa che fu del noto critico d’arte Federico Zeri, ideata dall’architetto Andrea Busiri Vici, attualmente chiusa al pubblico e in disuso da anni, per la creazione di un spazio “bene comune”, declinato sui macro-temi di arte e ambiente, che comprendono sinteticamente 5 “A”:

o          arti (visive, performanti, digitali)

o          artigianato

o          ambiente

o          agricoltura

o          alimentazione

Panel 1

Informazioni

I locali recuperati si prestano per loro natura a creare un centro socio-culturale ovvero uno spazio di elaborazione artistica collettiva composto dalle seguenti zone e attività:

o          zone espositive,

o          residenze artistiche,

o          aree per la formazione e la realizzazione di workshop ed eventi (in particolare per la promozione del libro e come hub per interventi di recupero e restauro artistico),

o          biblioteca – spazio archivio,

o          ufficio di progettazione e promozione,

o          attività di produzione agricola (olio),

o          punto ristoro – catering.

Obiettivo primario è il recupero di Villa Zeri e il ripristino degli spazi con interventi mirati e creativi.

Strumenti informatici e multimediali potranno essere utilizzati per la costruzione di una relazione biunivoca fra l’archivio fotografico e la biblioteca della Fondazione Zeri-Università di Bologna che trascenda i termini geografici per la fruibilità del patrimonio Zeri.

Il progetto segue un piano di sostenibilità economica sviluppato in fasi definite in armonia con le politiche pubbliche di promozione culturale, sviluppo territoriale e recupero urbano previste per l’area circostante. Gli spazi saranno ripensati e riqualificati progressivamente, secondo principi di sensibilità ambientale e risparmio energetico.

Il progetto mira anche a creare un’attività agricola con produzione di olio extra-vergine d’oliva con marchio “Villa Zeri” e/o un caseificio per promuovere l’autoimpiego. Tale “partecipazione” nell’opera di sistemazione rappresenta uno strumento importante per attivare un senso di appartenenza alla struttura garantendo che tale spazio, una volta sistemato, sia controllato, mantenuto e salvaguardato.

VZA⁵ Community Hub si declina come modello di “welfare culturale”, come opportunità innovativa di impiego di competenze e professionalità, di ricerca sociale, partecipazione civile e valorizzazione del territorio attraverso l’arte e la cultura.

Panel 2

Contatti

Questa è una pagina di contatto con alcune informazioni di contatto di base e un modulo di contatto.